DURA LEX SED LEX
articoli correlati
sondaggio:
Riapertura della "case chiuse"
Favorevole
Contrario
carattere piccolocarattere mediocarattere grande

Istigazione di militari a disobbedire alle leggi

Cass. Penale 15895/2007



Cassazione penale, Sezione Prima, 19 aprile 2007 ( u.p. 30 marzo 2007) n. 15895 – Pres. Silvestri -  Rel. Gironi – Imp. Lampariello

Diritto penale militare – Reato di istigazione di militari a disobbedire alle leggi – Configurabilità della fattispecie solo qualora la condotta di istigazione sia rivolta a più militari

C.p.m.p. art.213; c.p. art. 266

Non sussiste il reato di istigazione di militari a disobbedire alle leggi, di cui all’art. 213 c.p.m.p., qualora la condotta istigatrice sia indirizzata ad un militare, stante la diversa dizione utilizzata al riguardo dal legislatore rispetto al precedente art. 212 c.p.m.p, in tema di istigazione a commettere reati militari.

____________________________________________________________
La pronuncia si pone in netto contrasto con quel risalente orientamento che riteneva configurabile il reato di cui all’art. 213 c.p.m.p. anche nel caso in cui l’istigazione fosse rivolta ad un solo militare.
( T.S.M. 30 maggio 1952,  T.S.M. 17 luglio 1951 )



Marzo 2008