DURA LEX SED LEX
immagini correlate
L'ispettore di polizia Filippo Raciti
L'ispettore di polizia Filippo Raciti
Scontri dopo la partita Catania-Palermo
Scontri dopo la partita Catania-Palermo
articoli correlati
sondaggio:
Hai più timore di essere vittima di :
un attacco terroristico
un reato di violenza ( violenza sessuale, lesioni e percosse...)
un furto ( furto d'auto , furto in abitazione...)
una truffa
criminologia > misteri
carattere piccolocarattere mediocarattere grande

Un giovane diciassettenne accusato dell'uccisione dell'ispettore di polizia Filippo Raciti

Come si può uccidere per una partita di calcio?




Nella sera di venerdì 2 febbraio, dopo il derby Catania-Palermo, è stato ucciso a Catania un ispettore di Polizia di trentotto anni, Filippo Raciti.


Causa della morte:
trauma addominale con fratture multiple del fegato" provocato da un corpo contundente. "Fattore determinante" e' stato, però, anche la bomba carta lanciata contro l'ispettore da un ultras ancora non identificato.


Stato delle indagini:
Indagato per l'omicidio dell'ispettore di polizia Filippo Raciti è un diciassettenne. Il ragazzo è ora sottoposto alla misura cautelare della custodia in carcere disposta  dal Gip del tribunale dei minori di Catania, Alessandra Chierego. Il giovane è accusato di omicio volontario e resistenza aggravata a pubblico ufficiale.


23 maggio 2007:

Viene condannato un tifoso del Catania coinvolto nei disordini avvenuti davanti allo stadio nel corso dei quali ha perso la vita l'ispettore Filippo Raciti.
Il raggazzo, ventiseienne, è stato condannato alla pena di anni 4 e mesi 8 di reclusione per rissa aggravata.



Milano, 24 maggio 2007